Matteo Frattini

Matteo Frattini nasce nel gennaio più freddo del 1986, da genitori apparentemente umani, ma dal passato torbido e segreto. E’ il presidente, quindi può tutto. Vince la campagna presidenziale spacciandosi per studente di Giurisprudenza, uno che le cose le sa. Brillante, ironico e di bell’aspetto, ha un solo difetto: è un aggressivo compulsivo, un pazzo dagli occhi impenetrabili. La violenza verbale e lo sguardo assassino fanno di lui un tipo molto rassicurante. Felicemente fidanzato con una dissociata seriale, ancora non si capisce perché siano entrambi a piede libero.

Si diletta nel teatro, con buoni traguardi, perché quest’arte calma la sua vocina interna e lo rende innocuo. Vuole diventare padrone del mondo, e un giorno lo sarà.