L'importanza di chiamarsi Ernesto

I ragazzi di Ora.Azione portano in scena la commedia più famosa di Oscar Wilde, L'Importanza di chiamarsi Ernesto.

Commedia satirica ambientata nell'800, dove per la società dell'epoca conta più l'apparire che l'essere.

Si raccontano le avventure di Jack Worthing e Algernon Moncrieff, due amici legati da una doppia vita di bunburismo. Jack innamorato della cugina di Algernon, e Algy innamorato della pupilla di Jack, ma entrambe le ragazze sono convinte si chiamino tutte e due Ernest e innamorate di loro solo per il loro nome.

Il susseguirsi degli eventi porterà i due ragazzi a dover rivelare il loro vero nome alle amate, fino al rocambolesco finale.

 

Una graffiante commedia ironica, famosa in tutto il mondo, che prende in giro il pensiero di quell'epoca, con un significato però molto profondo e importante, riportabile anche ai nostri giorni: ciò che è importante non è l'apparire, l'esteriorità della persona, ma ciò che egli è dentro di se, il suo carattere e i suoi sentimenti. Questa cosa molto spesso viene dimenticata e accantonata per superficialità e banalismo, dimenticando così quali siano i veri valori dell'animo umano.